Inaugurazione del nuovo complesso in ENGIM Marani

Inaugurati nel complesso rurale dell’ex azienda Marani i laboratori e le aule del corso “Operatore agro-alimentare”, intitolati a Fabrizio Matteucci

Nel complesso rurale dell’area Engim ex Marani, in via Romea Nord 248, è stata inaugurata questa mattina una nuova struttura che ospiterà i laboratori e le aule del corso "Operatore agro-alimentare”.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di Michele de Pascale, sindaco di Ravenna, Rina Giorgetti, direttore ENGIM Emilia Romagna e padre Antonio Teodoro Lucente, presidente nazionale ENGIM.

Il nuovo fabbricato, con laboratorio di trasformazione e aule didattiche, è stato intitolato a Fabrizio Matteucci, sindaco di Ravenna dal 2006 al 2016, prematuramente scomparso nel febbraio 2020.

“Questa intitolazione mi commuove e allo stesso tempo mi riempie di orgoglio – ha dichiarato il sindaco Michele de Pascale – perché so quanto Fabrizio amasse la sua città e in particolare i giovani e si ponesse sempre in attento ascolto dei loro pensieri, dei loro sogni e delle loro domande sul futuro. Per questo penso che non ci fosse luogo migliore da dedicargli, perché qui si dà vita a percorsi di studio legati a settori produttivi molto importanti del nostro straordinario territorio, che possono sia contribuire alla crescita professionale e personale di tanti ragazzi e ragazze che concorrere allo sviluppo di settori strategici per la nostra realtà”.

“La prima leva che, anni fa, ci ha spinti a intraprendere il percorso di acquisto dell’Azienda Agraria Sperimentale 'Mario Marani' è stata la volontà di portare nel nostro territorio il corso di Operatore agro-alimentare, così da poter ampliare l’offerta formativa di Engim Ravenna e offrire alle aziende ravennati personale, sia giovane che adulto, appositamente formato” ha spiegato Rina Giorgetti, direttore ENGIM Emilia Romagna.
“Oggi inauguriamo questa struttura, edificata dove prima vi era un vecchio fabbricato agricolo utilizzato come mensa dai dipendenti, e siamo orgogliosi di poterla intitolare a Fabrizio Matteucci - prosegue Giorgetti -. Una scelta doverosa e profondamente sentita sia perché questo progetto nacque durante gli ultimi mesi del suo secondo mandato da Sindaco, sia perché Matteucci si dimostrò sempre molto vicino alla realtà di Engim, rivolgendo la massima attenzione agli aspetti educativi, scolastici e sociali dei giovani”.

ENGIM Marani

La sede ENGIM Marani è in via Romea Nord 248, e si estende su una superficie complessiva di oltre 2 ettari di terreno.
Il complesso rurale dell’area ex Marani comprende una casa colonica, sede distaccata degli uffici della scuola professionale, una grande struttura con laboratori e aule e due capannoni.

L’immobile (170 metri quadrati) inaugurato quest’oggi ospiterà il corso di "Operatore agro-alimentare" consentendo una sorta di filiera didattica, dalla produzione diretta alla trasformazione dei prodotti alimentari. All’interno sono stati allestiti: un laboratorio di trasformazione, una cucina completamente attrezzata, celle frigo, aule e spogliatoi.
Nel 2017 l’azienda agricola sperimentale Mario Marani (nata come ente morale di diritto pubblico nel 1929 e il cui percorso si è purtroppo via via esaurito soprattutto in virtù di una progressiva riduzione di contributi statali) era stata posta in vendita all’asta dal tribunale nell’ambito di una procedura di composizione di crisi da sovra indebitamento, suddivisa in due lotti; il lotto 1 comprendente circa 7,5 ettari di terreno; il lotto 2 comprendente gli immobili e oltre due ettari di terreno. Nell’ambito dell’asta erano pervenute le offerte di Engim Emilia Romagna per il lotto 2 e della società cooperativa agricola C.A.B. TER.RA. di Piangipane per il lotto 1, che sono pertanto risultati i soggetti aggiudicatari.
Grazie al progetto di Engim dunque il patrimonio di conoscenze e di ulteriori possibilità di sviluppo per la sperimentazione in campo agricolo non si perderà.

Impegno economico. L’investimento economico per l’acquisto dell’area ex Marani e per i lavori di ristrutturazione dell’immobile è stato di oltre 1 milione di euro, grazie al supporto economico della congregazione dei Giuseppini del Murialdo, che si è resa disponibile a sostenere il progetto.

Corso “Operatore agro-alimentare"
L'Azienda ENGIM Marani nasce con la finalità di promuovere il miglioramento delle produzioni agricole mediante lo studio e la sperimentazione delle tecniche più idonee, la dimostrazione e la divulgazione dei risultati ottenuti.
Le figure professionali formate grazie al corso “Operatore agro-alimentare" presso l’Engim Marani saranno in grado di gestire le diverse fasi del processo produttivo agroalimentare (dalla trasformazione alla conservazione) utilizzando macchine e strumenti propri degli specifici cicli di lavorazione e curare la vendita dei prodotti al cliente finale.
I settori in cui potranno operare ed avviarsi al lavoro sono: lavorazione carni, pasticceria, ortofrutticolo, lattiero-caseario, vitivinicolo, oltre alla lavorazione di diversi generi alimentari e prodotti agricoli di produzione locale (conserve di frutta e verdura, marmellate e latticini).
L'attività formativa verterà principalmente sull'utilizzo di utensili e macchinari per la produzione alimentare industriale o artigianale e la preparazione delle materie prime tenuto conto delle loro caratteristiche organolettiche e degli standard di qualità e di igiene.

Il progetto dell’ENGIM Marani punta inoltre a dare continuità all'attività di sperimentazione agricola che ha caratterizzato l'Azienda Marani. Fino a qualche anno fa, quando le sperimentazioni erano a pieno a regime, i temi centrali delle attività riguardavano l'agricoltura biologica, l'agricoltura ecocompatibile (rotazioni, metodi di coltivazione a basso input, difesa integrata, arbusti per siepi e boschetti, ecc...), fonti energetiche rinnovabili e biomasse.
ENGIM Marani proseguirà la coltivazione anche di prodotti tipici della cucina romagnola su cui l'Azienda Marani stava investendo, quali asparagina delle pineta di Ravenna, salicornia di valle, cannellino di Romagna e raperonzolo delle pineta di Ravenna.

La formazione si baserà quasi esclusivamente sui processi di trasformazione delle materie prime in prodotti di imballaggi (semilavorati o prodotti finiti), la possibilità di avere a disposizione una superficie coltivabile farà sì che gli allievi possano seguire il processo già dalla prima fase di raccolta, e prepararlo alla lavorazione, indipendentemente dalla natura dello stesso.

Con specifico riferimento alle produzioni locali del territorio ravennate, gli allievi formati avranno conoscenze e competenze specifiche in ordine al settore zootecnico con particolare riferimento all'allevamento delle razze bovine e suine ed unitamente all'intera filiera per il settore ovino compresa la trasformazione casearia.

Nella sede di ENGIM Marani si tiene il corso di qualifica regionale "Operatore agroalimentare" con il seguente piano di studi:
1. Predisposizione e regolazione macchinari e attrezzature dell'agro-alimentare
2. Trattamento materie prime e semi-lavorati alimentari
3. Lavorazione e conservazione prodotti agro-alimentari
4. Controllo qualità agro-alimentare
Il Piano di studio comprende corsi di Economia e marketing, Igiene e Qualità / HACCP, Scienza dell'alimentazione, Principi di fisica e di chimica, Produzioni vegetali, Produzioni animali, Tecnologia della trasformazione, Gestione dell'ambiente e del territorio, Economia, marketing e legislazione vigente.

Categorie: 
Eventi

Share this post